Home » Corsi » I Soci Aifb ospiti di Inap e Molino Grassi
I Soci Aifb ospiti di Inap e Molino Grassi

I Soci Aifb ospiti di Inap e Molino Grassi

L’INAP in collaborazione con Molino Grassi sta organizzando un corso per Assaggiatori Pani (CAP) nei locali messi a disposizione dal Molino stesso, da domenica 22 a martedì 24 Marzo 2015.
 
In collaborazione con Aifb è stato organizzato un momento propedeutico, e gratuito e non vincolante, al corso medesimo, che si terrà il sabato precedente, il 21 marzo, sempre presso i locali del Molino Grassi a Parma.
 
Ecco il programma della giornata:
 
ore 10.00 
”Incontro con la materia prima”. Guido Stancari, tecnologo di Molino Grassi, inizierà l’incontro offrendo ai soci Aifb un tour didattico/conoscitivo della struttura e dei processi di trasformazione.
 
ore 11.30
“Ri-conosciamo i nostri sensi”. Primo approccio con la sensorialità; mediante un approccio pratico ed interattivo verranno trattate le caratteristiche fisiologiche e funzionali dei sensi, in special modo in riferimento all’alimentazione.
 
13.30 
Pausa Pranzo
 
14.30
La valutazione Sensoriale del Pane”. Importanza, potenzialità e prospettive. La procedura d’assaggio messa a punto dall’INAP. Percorso applicativo: assaggi guidati dei Pani disponibili.

Questa giornata è un’occasione unica non solo per chi ama il pane ma per tutti quelli che desiderassero approfondire l’approccio sensoriale che bisognerebbe avere con il cibo, lasciarlo parlare ma soprattutto capire cosa il “buon” cibo ha da raccontarci. 
 
Chi desiderasse partecipare deve inviare un’email a [email protected] e a chi sarà con noi il prossimo 21 marzo una sola richiesta: portate con voi un pane tipico della vostra città o della vostra regione, così da poterlo conoscere ed analizzare insieme.
Il numero massimo di partecipanti ammessi all’evento è 15.
 
E siccome siamo sempre più social, sarà possibile condividere l’evento con gli hashtag #assaggiatoripani #molinograssi #aifb #i5sensidelpane.
 
Sono doverose due righe per raccontare chi è Inaip e come si svolgerà il corso.
 
L’Inap, ed in particolare il suo Comitato Tecnico-Scientifico, è un’Associazione costituita da professionisti già esperti di valutazione sensoriale, di diverse matrici alimentari e di processi produttivi, che hanno approfondito, con il contributo di altrettanti professionisti del comparto panario, le conoscenze nel settore delle Arti Bianche, con particolare riguardo all’aspetto sensoriale dei pani.
 
Un lavoro durato alcuni anni che ha permesso di mettere a punto, per la prima volta, il “Metodo di analisi sensoriale dei pani”, messo in pratica attraverso l’adozione del Metodo© stesso, l’ausilio della Procedura, del Vocabolario Specifico, di appositi strumenti didattici e la costituzione del Marchio Collettivo INAPTM. Tutto ciò consente ai produttori di poter utilizzare un ulteriore strumento di distinzione del proprio prodotto; insomma una vera e propria carta d’identità, che certifica le caratteristiche sensoriali del prodotto.
 
Il Corso di formazione per Assaggiatori di Pane è finalizzata al conseguimento dell’attestato di Assaggiatore Pani, prevedendo un percorso formativo articolato in due moduli. Il primo, della durata di 24 ore, dedicato principalmente alla trattazione delle materie teoriche e alle degustazioni guidate, mentre il secondo, della durata di 8 ore, è destinato principalmente alla verifica dei requisiti di idoneità dei candidati, da svolgersi a distanza di tempo.
 
Il responsabile del Corso è un Capo Panel riconosciuto INAP, il quale sottoscrive l’attestato di assaggiatore.
 
Gli argomenti trattati durante il corso saranno i seguenti:
 
Cenni storici. 
Materie prime: cereali ed ingredienti. 
Introduzione al processo di panificazione. 
Enunciazione dei descrittori sensoriali del pane: valutazione visiva, tattile, della consistenza, gustativa, olfattiva, uditiva. 
Materie prime: percorso sensoriale di conoscenza di cereali e farine. 
Processo di produzione: influenza sulle caratteristiche sensoriali dei prodotti. 
Processo di lievitazione: lievito madre e lievito compresso. 
Utilizzo degli strumenti di valutazione sensoriale messi a punto dall’INAP. 
Scheda di valutazione. 
Valutazione sensoriale ed approccio statistico. 
 
Inoltre è previsto siano effettuate almeno dieci prove pratiche d’assaggio, con la metodologia sensoriale prevista dalla procedura INAP per la valutazione sensoriale del pane, atte a familiarizzare con le caratteristiche olfatto-gustativo-tattili dei prodotti da forno.

Share this:

3 Comments

  1. flavia galasso
    flavia galasso03-07-2015

    Bellissimo!!

  2. Tiziana Bontempi
    Tiziana Bontempi03-08-2015

    Iniziativa molto bella e utile

  3. Cristina RicetteBimby
    Cristina RicetteBimby03-09-2015

    Sono splendidi i corsi sull’analisi sensoriale…io ho avuto modo di partecipare a serate con temi diversi tenute dal Prof . Giomo e dal Centro studi assaggiatori… si impara davvero molto …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright Associazione Italiana Food Blogger 2015-2018 - Riproduzione riservata | C.F.: 97774480582
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: