Natale sostenibile e homemade: idee per regali, decorazioni originali e low cost

Natale ecosostenibile
Natale ecosostenibile

Vivere un Natale sostenibile e homemade, in un periodo storico così particolare, è quasi d’obbligo.

Sentiamo forte il bisogno di tornare alle nostre radici, a gesti semplici, a doni simbolici dal grande valore intrinseco. Ecco allora che a tutti noi viene voglia di “mettere le mani in pasta” per preparare dolcetti da regalare o casette di pan di zenzero da decorare con i più piccoli; si cercano on line idee per decorazioni e regali creativi o biglietti fatti con materiali di riciclo. Sporchi di zucchero e farina, con la colla a caldo sulle mani siamo felici e pregustiamo la gioia e la sorpresa di chi riceverà i nostri doni, semplici solo all’apparenza perché dentro ognuno di essi c’è quanto di più prezioso possiamo regalare: “ il nostro tempo”.

In questo articolo troverai idee per regali e decorazioni originali e low cost: dolcetti fatti in casa e sfizioserie salate ma anche suggerimenti su come confezionare i tuoi regali al meglio. Se vuoi giocare con la creatività potrai utilizzare materiali di riciclo e creare pensieri utili e belli da vedere. Non dimenticare però che “Natale sostenibile” è anche supportare le attività locali acquistando prodotti a Km zero o del mercato equo solidale o ancora, proporre agli amici idee green per la casa.

Regali di Natale homemade

Non ho mai amato la corsa frenetica ai regali di Natale e negli anni passati mi sono sentita parecchio a disagio nel periodo natalizio. La verità è che non amo fare shopping a meno che non si tratti di libri, attrezzi da cucina e ovviamente buon cibo! Così negli ultimi anni sono passata ai regali di Natale homemade e il Grinch che era in me si è trasformato in un piccolo gnomo allegro e operoso, con grande gioia di amici e parenti.

Creare regali di Natale fatti in casa richiede un minimo di organizzazione e pianificazione, eccoti allora tre consigli utili per iniziare:

  • fai un elenco delle persone a cui vuoi fare un regalo e prendi nota dei loro hobbies, interessi e lavori, potrai così realizzare un pensiero utile, gradito e personalizzato;
  • stabilisci un budget: per quanto realizzati in casa e con materiali di riciclo, anche i regali homemade comportano delle spese;
  • calcola quanto tempo hai a disposizione per creare i tuoi regali.

Ora che hai le idee chiare non ti resta che scegliere quali regali preparare: gastronomici o creativi?

Regali gastronomici

Inutile negarlo: i regali gastronomici sono sempre i più graditi e grazie alla loro infinita varietà è possibile accontentare anche i palati più difficili e selettivi.

I più amati sono senza dubbio i regali dolci che, con il loro carico di zucchero, miele e cioccolato sono in grado di risollevare l’umore e di regalare una coccola nelle fredde giornate invernali. A farla da padroni sono i biscotti: ingredienti di qualità (io utilizzo burro di malga e farine a Km 0) e stampini a volontà vi permetteranno di realizzarne centinaia in pochi giorni e di accontentare i gusti di tutti. Non solo i gingerbread, con il loro caratteristico aroma speziato, ma anche semplici biscotti di pasta frolla decorati con glassa, pasta di zucchero o cioccolato. Per gli amanti dei viaggi puoi preparare i tipici kolourakia greci, gli shortbread inglesi o gli intramontabili cookies americani. Grazie all’elevato contenuto di zuccheri i biscotti si conservano a lungo, puoi quindi “giocare d’anticipo” e iniziare a prepararli attorno all’8 dicembre. Per confezionarli utilizza scatole di latta o vasi di vetro usati, impreziositi da piccole decorazioni in feltro o nastri natalizi riciclati.

Natale non è solo biscotti ma anche cioccolato. Dai spazio alla fantasia e crea i tuoi cioccolatini personalizzati, i miei preferiti sono ripieni di un mix di biscotti alle spezie e crema di marroni. Confeziono sempre i cioccolatini in scatoline di cartone che tengo da parte durante l’anno, anche se ormai gli amici dopo averle svuotate me le riportano per l’anno successivo: più riciclo di così! Per i più piccoli puoi preparare caramelle gelée all’arancia o barrette con frutta secca e gocce di cioccolato e confezionarle all’interno di un porta merenda: un regalo utile e goloso!

Sempre gradite marmellate e creme spalmabili con cui puoi accontentare i gusti di tutti: una crema al cioccolato e nocciole per i più golosi o un burro di mandorle fatto in casa per gli amici salutisti per esempio. Se hai poco tempo puoi creare golosi barattoli con tutti gli ingredienti secchi per preparare un dolce: biscotti, cookies, torte, cioccolata calda. Stampa la ricetta su carta pergamena e allegala alla confezione, sarà un regalo sicuramente gradito.

La nostra socia Silvia Tavella da anni delizia amici e parenti con i suoi dolcetti natalizi che ha riunito in una golosa raccolta.

Dolci da confezionare

Credit Silvia Tavella

 

E per chi non ama i dolci? Puoi preparare tante piccole sfiziosità salate come biscotti, crackers e grissini.

Con la frolla salata ti puoi sbizzarrire creando biscotti di tutte le forme e aromatizzando l’impasto con spezie, formaggi o erbe aromatiche. Anche crackers e grissini sono sempre molto apprezzati da chi ama sgranocchiare qualcosa nel corso della giornata. Mandorle e anacardi tostati e aromatizzati con paprika o peperoncino sono perfetti per gli amici cinefili che li gusteranno davanti a un bel film. Tra i regali gastronomici salati non possono mancare chutney e marmellate da accompagnare con carni e formaggi ma anche buoni da soli, dadi vegetali o di carne, sempre utili in inverno, o sali aromatizzati. E per chi ama le zuppe? Semplice, zuppa in barattolo! Micaela Ferri, del blog “Le ricette di Michi” ci suggerisce la zuppa di lenticchie, ingrediente beneaugurante e sempre apprezzato. Per preparare la zuppa in barattolo unisci legumi e cereali secchi in grandi barattoli di vetro o in sacchetti di iuta, allega un bel biglietto rosso e bianco fatto a mano, lega tutto con un nastro e il regalo sarà sicuramente gradito.

 

Creazioni handmade

Le creazioni handmade sono sempre gradite oltre che spesso molto utili, anche per confezionare i regali gastronomici che abbiamo visto prima.

Partiamo dal vetro: materiale che può essere riutilizzato all’infinito e di cui siamo circondati, soprattutto in cucina. Ridai vita ai vasi più grandi trasformandoli in contenitori per caffè, zucchero, farina, pasta o riso. Con gli appositi colori acrilici scrivi o disegna sul vetro il nome del contenuto; dipingi il tappo o rivestilo con della stoffa colorata che hai in casa, infine riempi il barattolo. Puoi utilizzare caffè o zucchero del mercato equo solidale o farina di un mulino vicino casa oppure cereali e legumi per una “zuppa in barattolo”. Con vecchi bicchieri di vetro che non usi più puoi creare dei simpatici portamatite, basterà dipingerli o rivestirli con avanzi di stoffa che hai già in casa: il jeans sarà perfetto sulla scrivania di una ragazzina mentre un ritaglio di ecopelle, magari nero, darà un tocco di stile alla scrivania in ufficio.

Anche la stoffa abbonda in tutte le case: vecchie tovaglie, lenzuola, strofinacci sono perfetti per creare simpatici cadeaux natalizi. Ritaglia le parti ancora in ordine di tovaglie vecchie o rovinate e utilizzale per ricoprire i tappi dei vasetti di vetro, basterà incollarle con un qualche goccia di colla a caldo. Trasforma vecchie lenzuola, soprattutto se in tela grezza, in pratici sacchetti porta pane che potrai abbellire con un ricamo colorato o dipingendoli con i colori da stoffa e gli appositi stencil. Per i tuoi amici food blogger, ricava piccoli tovaglioli da usare nei loro set, saranno sicuramente apprezzati. Con pezzi di varie stoffe avanzate crea delle simpatiche tovagliette patchwork: utili per la colazione, per la merenda a scuola o per chi deve pranzare alla scrivania. Per le amiche puoi realizzare simpatici beauty case, per gli amici sportivi sacche porta scarpe per la palestra.

Un altro materiale perfetto per le tue creazioni handmade è il cartoncino che puoi usare per le etichette da attaccare ai barattoli ma anche per creare segnalibri personalizzati da abbinare magari a una scatola di madeleine fatte in casa. Per un Natale all’insegna della sostenibilità e della lotta allo spreco alimentare crea dei planning per i menù settimanali. Su internet si trovano decine di template completamente personalizzabili e stampabili; saranno un regalo gradito da quelle persone che la sera non sanno mai cosa cucinare per cena.

Regali di Natale sostenibili ed ecologici (ecosostenibili) e creativi

Natale è l’occasione perfetta per parlare di ecosostenibilità e per far provare ad amici e parenti prodotti che altrimenti non acquisterebbero. Negli ultimi anni unisco spesso regali homemade a prodotti ecosostenibili per la casa e la persona, che acquisto da negozianti della mia città e da piccoli produttori da cui mi rifornisco tutto l’anno. Un modo per pubblicizzare piccole realtà e per diffondere la cultura e l’utilizzo di prodotti rispettosi del pianeta.

Un mercato quello dei prodotti ecologici e sostenibili, in continua espansione, con sempre nuove referenze che abbracciano ormai tutti i settori dal cibo alla cura della persona, dalle pulizia per la casa ai complementi di arredo. Prodotti che talvolta suscitano un pò di diffidenza in chi non li ha mai provati: può un detersivo per i piatti ecologico sgrassare bene la pentola del ragù? La pasta prodotta con farina di legumi è davvero buona come sembra in pubblicità? La risposta a entrambe le domande è “Sì, ma con delle differenze a cui bisogna abituarsi”, ma una volta che ci si fa l’abitudine ti assicuro che non si torna più indietro. Ora però andiamo avanti e vediamo tra quali regali di Natale sostenibili ed ecologici puoi scegliere.

Per la cucina

Parlando di cucina ed ecosostenibilità si pensa subito al cibo: formaggi, salumi, farine, conserve e legumi biologici, a Km zero, a filiera corta o provenienti dal mercato equo solidale. Una scelta che premia l’ambiente perché si abbattono i costi di trasporto e ripaga i piccoli produttori che non devono sottostare ai prezzi imposti da multinazionali e GDO. Ma non solo, scegliere questi prodotti significa riaffermare e rinsaldare il legame inscindibile tra cibo e territorio: un legame fatto di storia, cultura e tradizioni. I prodotti tra cui scegliere sono praticamente infiniti così come le combinazioni che puoi creare. Puoi acquistare per esempio formaggi tipici della tua zona e abbinarli a marmellate fatte in casa, riso di coltivatori locali e confezionarlo in un bel sacchetto in stoffa riciclata, cioccolata del mercato equo solidale e abbinarla agli stampi in silicone per cioccolatini. Se vuoi fare regali enogastronomici muoviti per tempo e ordina fin da ora i prodotti che vuoi regalare, spesso infatti le quantità sono limitate.

La cucina è composta da mille sfaccettature e ognuna di esse può influire sul benessere del pianeta. Quest’anno a Natale regala utensili da cucina in legno di Teak di recupero o tessili in cotone riciclato ( grembiuli, canovacci e presine in cucina non bastano mai!) barattoli in vetro o, per gli amanti di tè e tisane mug in fibra di bambù, pratiche e leggere come la plastica ma amiche del pianeta. Magari riempile con tè in foglie acquistato nell’antica erboristeria della tua città.

Negli ultimi mesi si stanno diffondendo sempre di più i “Bee wrap” ovvero panni in cera d’api che sostituiscono la pellicola alimentare. Sono lavabili e disponibili sia in fogli che in rotolo, a tinta unita o in fantasia, per adattarsi a tutte le cucine.

Idee riciclo barattoli

Credit Sabrina Pignataro

Per la casa

Anche per la casa e per la persona le proposte ecosostenibili non mancano. Sempre più numerosi i negozi di detersivi green alla spina, prodotti con ingredienti naturali e non testati su animali. Un’idea carina e super ecologica? Acquista i detersivi alla spina e confezionali in casa in sacchetti o vasi riciclati. Nel caso di detergenti per i piatti abbinali a dispenser di design in materiale riciclato o a spazzole lavapiatti in legno con setole naturali o a spugne in fibra di cocco.

Per l’igiene della persona opta per shampoo e detergenti solidi. Sono senza imballaggio in plastica, comodi da usare e perfetti per essere portati in valigia: un regalo utile per chi ama viaggiare. Per le amiche, mamme o sorelle, scegli dischetti struccanti riutilizzabili in fibre naturali, balsami labbra o creme mani 100% naturali.  Puoi metterli in una scatolina di cartone che hai in casa o cucire una piccola pochette con della stoffa avanzata.

Per gli amanti del giardinaggio le sementi saranno un regalo gradito: piantine, ortaggi, erbe aromatiche da far crescere anche sul terrazzo di casa. Poni i semi in un sacchettino di iuta o in una scatola di latta o fatta con legno di recupero. Per i più piccoli le matite piantabili sono un regalo simpatico e un modo per avvicinarsi alla natura: si usano e quando sono terminate si piantano nella terra…ne nascerà una splendida piantina.

Anche i complementi di arredo sono un regalo sempre gradito e puoi spaziare dallo stile minimal al shabby chic tra candele in cera naturale o di soia, oli essenziali e asciugamani in lino che daranno un tocco di eleganza anche alla stanza da bagno più anonima.

Decorazioni di Natale handmade

Natale è quel periodo magico in cui la casa è disseminata di piccoli ninnoli argentei, alberelli innevati, angioletti d’oro e piccoli elfi di Babbo Natale che fanno capolino dagli angoli nascosti. Decorazioni che talvolta si tramandano da generazioni altre volte invece, sono il frutto di acquisti veloci e low cost. E se quest’anno le decorazioni per la tua casa fossero handmade?

Le più semplici sono senza dubbio quelle in feltro o in pannolenci. Se non ne hai in casa puoi acquistarli on line o nei negozi di stoffe. Scegli il disegno che più ti piace e stampalo, poggialo sulla stoffa e tracciane i contorni. Ritaglialo con una forbice appuntita e bene affilata e decora come più ti piace: puoi utilizzare bottoni, fili di lana, perline, nastrini avanzati, pezzi di altre stoffe. In questo modo puoi creare le decorazioni per il tuo albero di Natale ma anche segnaposti, centrotavola o piccole spille da indossare nei giorni di festa.

Se in casa hai una buona quantità di cartone e cartoncini che non sai come utilizzare realizza un allegro villaggio natalizio. On line ci sono molti tutorial e se hai dei bambini sarà un modo divertente per trascorrere i freddi pomeriggi invernali. Bastano pochi materiali ( cartoncini o cartone, tempere, colla, forbici) e tanta fantasia! E alle tovagliette per la colazione hai mai pensato? Acquista un foglio grande di carta o cartoncino bianco e disegna delle immagini a tema natalizio. Colora e plastifica (se non hai la plastificatrice vai nelle cartolerie più fornite che di solito offrono questo servizio) et voilà le tovagliette natalizie: belle e pratiche e lavabili!

Anche la ghirlanda da appendere alla porta può essere realizzata in casa. Prendi un fil di ferro (o una vecchia gruccia per le camicie), dagli una forma rotonda e attacca tutto intorno palline, fiocchi e nastri di vari materiali. In pochi minuti sarà pronta da appendere! Nello stesso modo potrai realizzare anche segnaposti e centrotavola.

Anche il cibo può essere usato per abbellire la casa: oltre ai gingerbread decorati per l’albero di Natale puoi creare ghirlande di pane o pan brioche da usare come centrotavola; piccoli panini speziati o tortine di frutta secca diventano golosi segnaposti, dolci casette di pan di zenzero intervallate da piccole lucine renderanno più romantico quell’angolino di casa un pò nascosto.

Insomma le idee per vivere un Natale sostenibile sono davvero moltissime, io ti ho dato alcuni suggerimenti ora tocca a te metterci il cuore.

 

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Associazione Italiana Food Blogger

Studiare, degustare, cucinare, scrivere, fotografare, condividere idee e conoscenze per raccontare ciò che altri non raccontano!

Associati