Impiattiamo la vita: complimenti alla vincitrice!

Impiattiamo la vita è molto di più del titolo di un concorso letterario. E’ un invito, un suggerimento, uno stimolo a guardare al cibo in un modo diverso, capace di abbracciare tutti gli aspetti del nostro essere, in una dimensione  memoriale che dalla rievocazione del passato recupera un gusto nuovo e intenso, per assaporare il presente.

Che il senso del gusto sia stimolo a ricordare, è concetto ben radicato nella nostra cultura, tanto da diventare un luogo comune: ed è questo che ha reso duplice la sfida lanciata dalla direzione delle Attività Culturali e Turismo della città di Venezia, in collaborazione con il Centro Cultrale Candiani e l’Associazione Culturale Voci di Carta, quando hanno chiesto ai partecipanti al concorso di dar voce alle emozioni suscitate da un piatto: recuperare questo fil rouge che ci lega alla nostra storia e farlo in modo personale, originale, non banale.
I Soci AIFB non solo hanno raccolto il guanto della sfida, ma hanno anche portato a casa la palma della vittoria, in una gara di altissimo livello letterario, alla quale hanno partecipato 60 elaborati, giudicati da una giuria di esperti, formata da Giampiero Rorato, scrittore e giornalista enogastronomico; Alessandra Gennaro, curatrice dei libri dell’MtChallenge e socia fondatrice dell’AIFB; Raffaele Girotto, cuciniere ed autore; Maria Teresa Crisigiovanni, fotografa e presidente dell’Associazione culturale “Voci di carta” di Venezia-Mestre.

 

Il racconto vincitore è risultato “Le frittelle di Giselda” della nostra socia Silvia Leoncini, premiato per la sua scrittura vibrante, per la capacità di ricostruzione degli scenari, in un intreccio parallelo  fra la  storia che si compiva fuori dalle mura di casa e quella storia  tutta domestica, fatta di gesti, di riti, di metalinguaggi che non hanno bisogno di parole per essere compresi e che riescono comunque ad arrivare al cuore. Questa è stata la carta vincente del racconto di Silvia, premiata assieme agli altri finalisti il 28 marzo scorso, in una cerimonia che ha visto, fra l’altro, anche la presenza della nostra Presidente, Anna Maria Pellegrino, impegnata ai fornelli a riprodurre le ricette protagoniste dei racconti premiati: un modo diverso di condividerli, ma ugualmente intenso e partecipato.
A Silvia e agli altri partecipanti al concorso vanno le congratulazioni del Direttivo.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Associazione Italiana Food Blogger

Studiare, degustare, cucinare, scrivere, fotografare, condividere idee e conoscenze per raccontare ciò che altri non raccontano!

Associati