Home » Cibo e Cultura » Gran Tour d'Italia » Trentino-Alto Adige » Mercatini di Natale e feste popolari in Trentino Alto Adige
Mercatini di Natale e feste popolari in Trentino Alto Adige

Mercatini di Natale e feste popolari in Trentino Alto Adige

Mercatini di Natale in Trentino Alto-Adige

Articolo di Annalisa Sandri del blog  – Mancailsale

Chiudete per un attimo gli occhi e pensate intensamente al profumo della cannella, del legno d’abete e dello zucchero a velo. Ricordate il sapore di uno strudel di mele o dello zelten, oppure di un caldo vin brulè. Infine, immaginate di sentire dolci melodie natalizie, mentre l’aria fredda vi pizzica il naso. Se è vero che le parole hanno potere evocativo, spero con le mie di aver ricreato virtualmente l’incanto dei mercatini di Natale in Trentino Alto Adige.

 

In tedesco  si chiamano Christkindmarkt, che, tradotto alla lettera, significa il mercato di Gesù Bambino.

Questa tradizione, che viene dalla Germania ha trovato in Trentino Alto Adige una delle sue espressioni più belle. Le piazze di Trento e di Bolzano, di Bressanone e di Pergine Valsugana, sino a quelle dei paesini incastonati nelle Alpi, in quell’arco di tempo che va dal 6 dicembre, San Nicola, fino al 24 dicembre, cioè il periodo dell’Avvento diventano mercati a cielo aperto dove trovare tutto quanto necessita per l’imminente Natale.

L’atmosfera che si respira nei mercatini di Natale in Trentino Alto Adige è davvero fatata.

Sarà per le casette di legno, ordinate e ben addobbate, che fungono da negozietto dove trovare esposti graziosi ninnoli per l’albero di Natale piuttosto che morbidi guanti di lana o sacchetti con miscele di tè.

Sarà per la vicinanza con le festività. Sarà quel che sarà, ma  questa tradizione piuttosto recente, posto che il primo mercatino di Natale di Bolzano esiste dal 1990 e quello di Siror (Trento) dal 1993 – dal Trentino Alto Adige si è rapidamente espansa in tutta Italia.

 

L’origine di questi mercatini è  tedesca o mitteleuropea e risale al XIV secolo, quando cioè durante l’Avvento si tenevano fiere e mercati.  In seguito attraverso l’arco alpino, passando dal vicino Tirolo, si è diffusa anche in Italia. Indubbio merito delle genti del Trentino Alto Adige, è quello  di averne saputo fare una meta turistica ambita e rinomata.

Il turismo in Trentino Alto Adige è uno dei settori economici trainanti.

Complici le stupende vette alpine, che consentono il turismo sia invernale sia estivo, ma anche la proverbiale ospitalità dei trentini e degli altoatesini, che mettono a disposizione dei turisti anche le proprie case. Per non parlare delle deliziose e curatissime strutture ricettive che hanno reso la Regione Autonoma Trentino Alto Adige una delle punte di diamante in Italia per quanto riguarda il turismo.

 

Le piste innevate del Plan de Corones e i sentieri boscosi del Trentino sono una meta per tutti gli amanti della  montagna e di sport ad essa collegati.  E poi, per rilassarsi dopo le fatiche sportive, ci sono Merano e Lèvico Terme con le loro storiche stazioni termali.

 

In questa che è la regione più a Nord d’Italia, delimitata dalle Alpi Retiche a ovest e dalle Dolomiti a est (laddove tanti anni fa imparai a sciare!), ci sono monti dai nomi evocativi per chiunque ami la montagna: la Marmolada, le Tre Cime di Lavaredo, l’Ortles, il Sassolungo, le Pale di San Martino… e molte altre. Sono luoghi deliziosi, dove la natura e le persone che abitano queste montagne, hanno veramente tanto da dare.

Non solo mercatini di Natale in Trentino Alto Adige ma anche molte feste popolari

Ogni periodo dell’anno offre, oltre agli svaghi sportivi, molte altre attrattive turistiche in Trentino Alto Adige, come le molte feste popolari.

Iniziando dalle fiaccolate sugli sci a Capodanno fino al Carnevale, che rappresenta un momento davvero importante per le popolazioni trentine e altoatesine, con le bellissime maschere intagliate nel legno. Sempre nel periodo del Carnevale è ancora viva la tradizione dei matòci della Valfloriana (Trento), dove una sorta di satirico corteo nuziale percorre tutte le frazioni della valle.  E infine  il  Carnevale asburgico di Madonna di Campiglio, che fa rivivere i fasti della corte imperiale con balli e musiche dell’epoca.

 

La Pasqua offre spunti tradizionali  legati all’enogastronomia. Ci sono le uova con il guscio decorato ed il nascondiglio del coniglio di Pasqua, dove i bimbi, in una sorta di caccia al tesoro, troveranno le uova ed i dolci preventivamente nascosti.

Feste e tradizioni popolari estive

Con la bella stagione, vi sono molte tradizioni da scoprire nelle montagne Trentine ed Alto Atesine. Tradizioni legate alle credenze popolari, come i cuori infuocati posti nelle notti di giugno sulle montagne dell’Alto Adige. Oppure tradizioni legate a momenti particolari della vita agreste. Come la Festa del Boscaiolo che si svolge a luglio in Val di Fiemme, con tanto di sfide e gare di abilità tra boscaioli. Finanche la Desmontega de le càore che a Settembre a Cavalese, pone termine alla stagione estiva con il rientro delle capre dall’alpeggio. Celebre è la Festa della Mortandela, da non confondere con la mortadella, tipico insaccato trentino , che si svolge ogni anno a luglio a Caldonazzo.

Feste popolari in autunno

In Val di Non, ad ottobre, vi sono tutte le feste legate alla raccolta delle mele. Infine, nella notte tra il 5 e il 6 dicembre, San Nicolò, di ogni anno, nelle  località del Trentino Alto Adige arrivano i Krampus. Essi sono  degli allegorici diavoli, con la maschera di legno e si aggirano per le strade alla ricerca  dei “bambini cattivi”. Questa antichissima tradizione, tipica delle zone ex austro-ungariche, appunto prevede che siano indossate queste maschere dalle fattezze paurose che il Krampus non dovrà mai togliere.

Pena il disonore!

Per chi ama le visite ai musei non va dimenticato il Museo Archeologico dell’Alto Adige a Bolzano, che custodisce, tra le altre cose Otzi, la mummia di Similaun, l’uomo preistorico venuto dal ghiaccio.

Leggi anche:

Gran Tour d’Italia, Trentino-Alto Adige: la cucina ladina delle valli e dei rifugi

Gran Tour d’Italia, Trentino-Alto Adige: un viaggio nella storia

 

Fonti:

www.regione.taa.it

www.trentino.com

Credits immagini:

Foto di testata:  http://bit.ly/2Cujjcc

Mercatini di Natale: http://bit.ly/2ocYVqR

Festa della Marcundela: http://bit.ly/2ocwGs5

Maschere di Carnevale: http://bit.ly/2HpLlcb

Montagna: http://bit.ly/2Ex2Mpw

Share this:

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Copyright Associazione Italiana Food Blogger 2015-2018 - Riproduzione riservata | C.F.: 97774480582
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: