Scatti di Natale, raduno AIFB 2023

Scatti di Natale Raduno di AIFB

Il 18 novembre 2023 si è tenuto un open day presso FICO Eataly World a Bologna, in cui i Soci hanno dedicato una giornata alle festività natalizie, in momenti caratterizzati dalla condivisione di nuove esperienze sensoriali, dalla formazione e dalla conoscenza.

Il raduno è stato un momento di incontro che ha dato una nuova opportunità di crescita, ma soprattutto un’ulteriore occasione di consolidamento dei legami affettivi tra i soci.

Il Tour dei mondi

Dopo i saluti e la presentazione della giornata a cura del Direttivo dell’Associazione, si è tenuto il Tour dei mondi: un’esperienza tematica sulle meraviglie di FICO Eataly World, che ci ha condotti attraverso il mondo del fuoco, del mare, degli animali, della terra e della bottiglia.

Ascoltando con partecipazione le parole coinvolgenti della guida esperta, siamo stati accompagnati in un viaggio di conoscenza sul cibo, sulle sue origini e sulle tradizioni italiane.
Il nostro percorso ha avuto inizio con il fuoco, artefice di una grande svolta della storia dell’umanità, e si è concluso nel Mondo della Bottiglia, in cui abbiamo ammirato la cultura enogastronomica italiana attraverso il vino, l’olio d’oliva e la birra.

FICO mortadella e Parmigiano

Alla scoperta della Mortadella Bologna IGP e del Parmigiano Reggiano

 

Durante il nostro appassionante viaggio, abbiamo appreso la storia di due prodotti italiani, conosciuti e apprezzati in tutto il mondo: la Mortadella Bologna IGP e il Parmigiano Reggiano.

La Mortadella Bologna IGP è tutelata dal disciplinare che fissa la zona e il metodo di preparazione.
Durante il nostro percorso, abbiamo assistito all’insaccatura e alla legatura, due delle più importanti fasi della produzione della Mortadella Bologna IGP, che è possibile osservare a FICO Eataly World attraverso delle vetrate.
La particolare attenzione prestata alla scelta delle materie prime e al loro trattamento è ciò che rende la Mortadella Bologna IGP un prodotto unico: “I tagli di carne suina selezionati vengono tritati e mescolati con lardelli, spezie e aromi naturali creando l’impasto che viene poi insaccato e stufato in forni dedicati. La cottura è la fase più importante, dove la Mortadella Bologna assume il suo aroma e la sua morbidezza. Quando si raggiunge la temperatura di 70° al cuore, si passa all’ultima fase, la docciatura, che ha la funzione di preservare tutta la bontà della Mortadella Bologna IGP”.

Il brindisi con la nostra Presidente A. M. Pellegrino, credit Micaela Ferri

Il brindisi con la nostra Presidente A. M. Pellegrino

 

Un altro prodotto italiano di alta qualità è il Parmigiano Reggiano.
All’interno di Fico Eataly World il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano è presente con una Fabbrica, in cui i visitatori si ritrovano idealmente in un caseificio, dove vivono l’esperienza della nascita di una forma. Inoltre è possibile assaggiare l’intera gamma di varietà del re dei formaggi; noi abbiamo assaggiato il Parmigiano Reggiano stagionato diciotto e trentasei mesi.

Il nostro percorso si è concluso nel ristorante di Fontanafredda dove abbiamo brindato alla nostra Associazione con un calice di Dolcetto d’Alba.

La trattoria bolognese

In pausa pranzo abbiamo gustato un buonissimo menù della tradizione, con le tigelle ripiene in tre versioni (friggione, crema di parmigiano e pesto modenese), le lasagne verdi e la mousse di ricotta con Saba, un particolare mosto d’uva cotto.
Le pietanze sono state accompagnate da un calice di Pignoletto Monghidoro.

Workshop “Scatti di Natale”

FICO Villaggio di Babbo Natale

Il villaggio di Babbo Natale 

 

Nell’attività di formazione abbiamo appreso preziosi fondamenti per raccontare un evento sui social media, l’importanza dei contenuti e delle immagini.
La nostra formatrice è stata la content creator Silvia Canini.una professionista digitale che crea contenuti di testo per blog aziendali in ambito food & beverage e si occupa di progetti legati alla comunicazione visiva e digital marketing.

Dopo le nozioni teoriche, abbiamo messo in pratica quanto appreso durante la lezione e Silvia Canini ci ha accompagnato nel Christmas Village. Fico ha voluto coinvolgere i partecipanti dell’Open Day con una gara fotografica. Infatti ha deciso di premiare lo scatto più emozionante realizzato all’interno del Christmas Village e pubblicarlo sui loro canali social. Silvia è stata preziosissima in questa fase e ha ci ha seguito passo passo dando consigli importantissimi per realizzare uno scatto perfetto e su come gestire un evento live.Terminato il viaggio nel Villaggio di Babbo Natale Silvia ha concluso il workshop con la spiegazione della fase di editing, in cui si sistemano le foto realizzate con l’utilizzo di programmi e app apposite.

Le ricette della Bruna. Ermes: una storia d’amore e trattoria

Dopo una deliziosa pausa caffè da Sicilyamo, in cui il titolare ci ha deliziato con alcune specialità siciliane dolci e salate, abbiamo assistito alla presentazione di un libro un po’ particolare.

Le ricette della Bruna. Ermes: una storia d’amore e trattoria non è un semplice libro di ricette, ma un racconto lungo 60 anni scritto con grande passione dai due autori Francesco Battaglia e Angelo Giovannini.

Il libro narra la storia d’amore e di vita di Ermes Rinaldi, l’oste più famoso di Modena e di Bruna, sua moglie.

Le ricette della Bruna

Le ricette della Bruna 

 

È diviso in due parti, la prima racconta la vita di Ermes e la Bruna, della nascita della loro Osteria in centro a Modena, del passaggio a trattoria in cui la Bruna iniziava presto alla mattina a friggere le frittelle di baccalà e lo gnocco fritto per i lavoratori di passaggio. Poi con il proseguire del tempo la “carta” si è arricchita di tanti piatti, ma sempre con la particolarità di essere preparati come a casa.

La seconda parte del libro raccoglie proprio le ricette della Bruna, ovviamente non tutte, ma la selezione di quelle più amate dai commensali che ogni giorno per oltre 60 anni si sono seduti ai tavoli di Ermes e la Bruna.
Ermes lo scorso anno ci ha lasciati e la sua famiglia ha deciso di lasciare la trattoria a una persona di fiducia in modo che la tradizione potesse andare avanti. In cucina non c’è più la Bruna, ma Paola, la sua aiutante per oltre 18 anni, che porta avanti il suo modo di cucinare.
Il racconto della storia di Ermes e la Bruna ci ha lasciato tanta dolcezza nel cuore, anche perché gli autori ci hanno detto che i proventi della vendita del libro andranno in beneficenza per due progetti scelti dalla famiglia Rinaldi

Ricordiamo il libro:

Le ricette della Bruna. Ermes: una storia d’amore e trattoria di Francesco Battaglia e Angelo Giovannini, Artioli Editore 1899.

Il rito zen

Rito Zen

Rito zen

 

La giornata si è conclusa con il racconto, da parte del nostro Presidente Annamaria Pellegrino, del rito zen.

Ma cos’è il rito zen?

Annamaria ci ha spiegato che in Nepal sono soliti compiere questo rito quando si ha l’esigenza di ricaricare le batterie e rigenerare il corpo e lo spirito. E lo si fa utilizzando due alimenti particolari, il miele e il pepe.

Entrambi questi alimenti hanno delle proprietà benefiche e uniche a seconda della loro tipologia, e il popolo nepalese ha imparato a trarne beneficio.

Preparare il rito zen è molto semplice, si prende un buon miele millefiori e il pepe preferito.

Annamaria ci ha fatto annusare tantissime tipologie di pepe e abbiamo scelto con il cuore, quello che ci ha colpito e affascinato di più.

Per prima cosa si macina nel mortaio qualche grano di pepe scelto e si tiene da parte. Si preleva un cucchiaino di miele e lo si depone al centro del palmo della mano. Si aggiunge il pepe appena tritato e si inizia a mescolare con un dito. Mano a mano che si mescola il miele si scalda fino a raggiungere la temperatura corporea. Il pepe con il calore sprigiona le sue proprietà e il suo profumo. Infine si “lecca” il palmo della mano e si mangia la piccola porzione di miele e pepe.

Ringraziamo Fico Eataly World per l’accoglienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Associazione Italiana Food Blogger

Studiare, degustare, cucinare, scrivere, fotografare, condividere idee e conoscenze per raccontare ciò che altri non raccontano!

Associati